Costruzioni LEGO Pirati e Castelli – Un’avventura tra i mattoncini

Esplorando mondi epici: Costruzioni LEGO Pirati e Castelli

Benvenuti nell’universo affascinante delle costruzioni LEGO, dove l’immaginazione si fonde con la creatività per dare vita a mondi senza confini. In questo articolo, ci immergeremo in due temi iconici – i pirati e i castelli – attraverso gli occhi dei mattoncini LEGO. Scopriremo come questi set ci trasportano in avventure mozzafiato, permettendoci di costruire e esplorare mondi epici pieni di azione, mistero e avventura. Da temibili navi pirata che solcano i mari agitati a maestosi castelli che dominano l’orizzonte, esploreremo le intricanti dettagli e le infinite possibilità offerte da LEGO nel mondo dei pirati e dei castelli. Pronti a solcare i mari tempestosi e a difendere le mura imponenti? Preparatevi per un viaggio indimenticabile nel regno della fantasia LEGO.

lego castelli

Un Viaggio nel Tempo: L’Evoluzione dei Set LEGO Pirati e Castelli

Negli anni ’70 e ’80, i primi set LEGO Pirati e Castelli hanno catturato l’immaginazione di generazioni di appassionati. Tra i modelli più iconici di quel periodo spiccano il LEGO Pirates Skull’s Eye Schooner (6286), con i suoi 912 pezzi, trasportava i giocatori in avventure oceaniche a bordo di una maestosa nave pirata, e il LEGO Castle Black Falcon’s Fortress (6074), con 430 pezzi, che offriva un’esperienza di costruzione immersiva con un castello imponente e dettagliato.

lego pirati

Nel corso degli anni ’90 e 2000, la serie ha continuato a crescere con l’introduzione di nuovi modelli affascinanti. Tra i più celebrati troviamo il LEGO Pirates Imperial Flagship (6271), composto da 284 pezzi, che rappresentava un’imponente nave da guerra imperiale dei pirati, e il LEGO Castle King’s Castle (7946), con 933 pezzi, che offriva la possibilità di costruire un maestoso castello medievale completo di torri e ponti levatoi.

Nel ventunesimo secolo, LEGO ha continuato a innovare e a sorprendere con nuove interpretazioni dei temi classici.

La serie di navi imperiali ha raggiunto il suo culmine nel 2010 con la Imperial Flagship (10210), un’imponente set lego con ben 1619 pezzi, 9 minifigures e un peso di oltre 2,5 Kg. Insomma, un bel bestione, non a caso rimane ad oggi il più grande set di questa tipologia.

Nel 2015, il set LEGO Pirates The Brick Bounty (70413), contenente 745 pezzi, ha riportato in vita l’emozione delle avventure piratesche con una nave dettagliata e ricca di funzionalità. Allo stesso tempo, il set LEGO Castle The King’s Castle (70404), con 996 pezzi, ha riaffermato il fascino dei castelli medievali con un’ambientazione ricca di dettagli e personaggi.

Oggi l’eredità dei LEGO Pirati e Castelli continua a vivere attraverso nuovi set che combinano la nostalgia del passato con l’innovazione del presente. Con nuove tecniche di costruzione e design avanzato, LEGO continua a ispirare nuove generazioni di costruttori e narratori di storie, mantenendo viva l’avventura e l’emozione dei mondi di pirati e castelli.

Lego da poco fuori catalogo

Tra i set più apprezzati degli ultimi dieci anni merita un applauso il famigerato “Pirati di Barracuda Bay” (21322), composto da 2545 pezzi, che va a ruba nel mercato dell’usato e consente di costruire sia un relitto dei pirati “riorganizzato” a mo’ di rifugio, sia un galeone in piena regola con tanto di polena e vele bianco-rosse che strizzano l’occhio all’iconico set “Barracuda” (6285) del 1989.

i pirati di barracuda bay

L’altro gioiellino da poco fuori catalogo è il mitico Blacksmith o “Fabbro medievale” (21325) composto da 2164 pezzi e caratterizzato da dettagli interni davvero curatissimi e divertenti da montare.

lego fabbro medievale

I Lego pirates&castle oggi

Con la serie Icons, Lego sta oggi sviluppando una serie di set per riportare alla memoria dei più nostalgici le emozioni provate da bambini. Se da una parte sembra impossibile riportare in vita lo stesso carico emozionale, dall’altra Lego sta puntando tutto su dimensioni, numero pezzi, minifigures e il livello di dettaglio propri dei set attuali.

Su questa scia vanno certamente menzionati il set “Castello dei Cavalieri del Leone” (10305), la “Fortezza di Eldorado” (10320) e il recentissimo set “Piazza della città medievale” (10332).

Il castello è un imponente set di 4514 pezzi e la bellezza di 22 minifigures: una roba mai vista!

castello leone

La Fortezza Eldorado ripropone il mitico set 6276 del 1989, ma rivisitato in chiave moderna: dunque via la base monoblocco (tipologia richiestissima su Ebay, Bricklink ecc) che viene costruita pezzo per pezzo, incrementando il totale dei componenti che passa dagli originari 462 agli attuali 1612. Un bel salto in stile Lego terzo millennio.

Lego Eldorado

Tra gli ultimi modelli Icons usciti nel 2024 spicca la “Piazza della città medievale” (10332) per la gioia di quanti, tra il 2009 e il 2010, non riuscirono ad accaparrarsi una scatola dell’apprezzatissimo set 10193 “Mercato medievale”.

lego piazza medievale

Set Lego e franchise

La nostra esplorazione di galeoni e fortezze non può evitare un passaggio nel mondo dei vari franchise legate al mondo del cinema.

Se da una parte si tratta “solo” di riproduzioni più o meno fedeli di qualcosa che gli appassionati hanno potuto apprezzare al cinema e in tv, dall’altra è innegabile che tali set abbiano fatto brillare gli occhi di milioni di appassionati e sgonfiato i portafogli di coloro che hanno potuto conquistare questi desideratissimi set.

Stiamo ovviamente parlando dei set tratti da “Il Signore degli Anelli” ed “Harry Potter” in tema di castelli e medioevo, mentre per il mondo dei pirati ovviamente ci riferiamo alla saga “Pirati dei Caraibi”.

A tal proposito i set a tema HP hanno sicuramente avuto una maggiore continuità ed oggi riempiono gli scaffali di qualsiasi negozio di giocattoli. Il maestoso “Castello di Hogwarts” (71043) costituisce la massima espressione di questa serie Lego, insieme alle varie versioni del relativo Hogwarts Express. Per illustrare nel dettaglio tutti i set della serie potremmo sviluppare un articolo di dettaglio (potrebbe essere un’idea), ma qui ci limitiamo a dire che, tra castello e sue varianti, set che riproducono le sue singole stanze e modelli che fotografano vari momenti iconici della saga, si tratta di una delle serie più apprezzate degli ultimi anni.

Rispetto alla varietà della proposta a tema HP, la serie lego dell’anello e quella relativa a capitan Jack Sparrow e compagni hanno vissuto di alti e bassi commerciali. Non abbiamo dati alla mano in termini di vendite ma di certo a livello di set a catalogo possiamo dire che queste due serie hanno avuto una maggiore discontinuità. La serie dei pirati dei caraibi più famosi di sempre ha vissuto anni d’oro con le riproduzioni dei galeoni più noti della saga, dalla Perla Nera fino alla Silent Mary.

Per Frodo e compagni invece bisogna chiedere ai fortunati possessori della “Torre di Orthanc” (10237) del 2013, a quale prezzo sarebbero disposti a rivenderla. La risposta a tale quesito potrebbe variare da qualcosa come “la tua anima” a “quanto vale la tua casa?” et simili.

Se proprio ci tenete a indebitarvi con la vostra banca magari potreste puntare il nuovo set elfico “Gran Burrone” (10316) dove, tra i 6167 pezzi del set, vi attende anche un anziano Bilbo in versione “casa di riposo”, Boromir che tenta di amputarsi le dita con i frammenti di Narsil mentre nonno Aragorn gli legge le fiabe della Terra di Mezzo (scherziamo ovviamente ma le minifigures ci sono davvero e sono 15 in tutto, mica male!).

lego rivendell

E delle novità in arrivo sul mondo Dungeons&Dragons vogliamo parlarne???
Lo faremo magari in un altro articolo …

Tra nostalgia e novità

C’è chi si emoziona riuscendo a trovare un set di 30 anni fa e rivivendo le sensazioni di quando era bambino (noi siamo fra questi) e poi c’è chi gode delle dimensioni e dei dettagli fantastici dei set di questi anni (e siamo anche fra questi).

La cosa certa è che castelli e pirati hanno animato la fantasia di tanti bambini di una volta e ci auguriamo che possano scollare quelli di oggi dagli schermi per riportarli nel mondo delle favole e della creatività.

Potrebbero interessarti: